Consulenza in Ambito Civile e Penale Minori

IMG-20160411-WA0011Lo Studio di Psicologia Giuridica Abruzzo APG offre consulenza per una articolata gamma di problemi che riguardano l’ambito dei Minori, occupandosi delle domande che provengono sia dal settore Civile che da quello Penale.
In ambito Civile la richiesta di consulenza psicologica riguarda prevalentemente l’affidamento dei figli in caso di separazione e divorzio e la valutazione delle competenze genitoriali.
In ambito Penale, nei casi in cui il minore sia vittima di reato, lo psicologo può essere chiamato ad effettuare l’ascolto del minore in diversi momenti del percorso giudiziale e a valutarne l’attendibilità della testimonianza, mentre nei casi in cui il minore sia autore di reato il consulente sarà chiamato a valutarne l’imputabilità, avendo cura di effettuare una valutazione che tenga conto della personalità del minore che si caratterizza per essere polidimensionale e interattiva (De Leo, Patrizi, 1995), ed è opportuno sottolineare che ciò richiede una specifica e approfondita conoscenza delle fasi di sviluppo del bambino e dei suoi processi di pensiero e di memoria.
Vengono di seguito esplicitati i principali campi di applicazione che riguardano l’età evolutiva: ambito Civile Minori, ambito Penale Minori (minore vittima di reato), ambito Penale Minorile (minore autore di reato).

 Ambito Civile Minori:

  • Valutazione delle competenze genitoriali nei casi di affidamento minorile
  • Adozione nazionale e internazionale
  • Ascolto del minore nei procedimenti di separazione e divorzio
  • Valutazione di idoneità della personalità degli operatori all’interno delle case famiglia

Ambito Penale Minori (Minore Vittima di Reato):

  • Ascolto del minore in riferimento all’attendibilità della testimonianza nei casi di ipotesi di abuso sessuale di minori (art. 221 e 225 c.p.)
  • Audizione Protetta su incarico del Giudice nei casi di minori vittima di reato (art. 398 comma cinque bis c.p.)

Ambito Penale Minorile (Minore Autore di Reato):

  • Valutazione dell’imputabilità, della responsabilità e della pericolosità sociale (art.98 e 203 c.p.)
  • Sospensione del processo e messa alla prova
  • Prescrizioni, riconciliazione con la vittima
  • Adeguate misure penali
  • Eventuali provvedimenti civili