Studio di Psicologia Giuridica Abruzzo

butterfly-744115_1920Lo Studio di Psicologia Giuridica Abruzzo (APG) nasce dall’incontro e dalla competenza di tre professioniste psicologhe psicoterapeute, specializzate in ambito clinico e giuridico, le quali collaborano al fine di offrire servizi di consulenza a privati cittadini, istituzioni (Tribunale, Polizia di Stato, Istituzioni Scolastiche, Prefetture,..), organizzazioni e studi legali che necessitino di una valutazione psicologica approfondita del funzionamento psicologico e della personalità, da utilizzare in ambito legale e inerente le diverse aree di competenza della psicologia giuridica.

Lo Studio di psicologia Giuridica Abruzzo fornisce consulenza psicologica sia in ambito Civile che Penale, offrendo anche un servizio di Mediazione Familiare; esso inoltre è specializzato nel trattare domande e problematiche che appartengono sia al mondo adulto che all’età evolutiva, diversificando strategie e modalità di intervento in relazione alle specificità del caso.

Il nostro gruppo di lavoro collabora attivamente, animato dalla convinzione che in alcune situazioni di estrema difficoltà o di forte conflittualità sia opportuno avvalersi dell’aiuto reciproco fra colleghi che hanno sviluppato una particolare sensibilità rispetto alla richiesta di aiuto e di intervento in contesti eterogenei come la famiglia, la scuola, l’ambiente di lavoro, le istituzioni pubbliche.

In questi contesti di vita è necessario riconoscere tempestivamente quei bisogni specifici, della mente adulta e della mente in formazione del bambino, confrontarsi e sviluppare un progetto di intervento specializzato che riesca a focalizzare i punti di convergenza o di conflittualità che emergono dalla richiesta di aiuto.

Nella collaborazione specializzata dello Studio di Psicologia Giuridica Abruzzo è importante valutare attentamente l’impatto degli aspetti cognitivi e delle emozioni sulla vita quotidiana delle persone che sperimentano una difficoltà transitoria o un vero e proprio rallentamento nella capacità di affrontare un problema o un disagio negli affetti profondi.

La complessità delle problematiche e delle situazioni entro cui si colloca il lavoro dello Studio richiama l’attenzione sulla necessità di attivare una modalità di “lavoro in rete”, coinvolgendo tutte quelle figure professionali, familiari, sociali o istituzionali che in qualche modo possono essere di sostegno all’intervento specializzato.